NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Conto Correnti

Molto frequentemente costi ed interessi illegittimi sono applicati dalle banche ed istituzioni finanziarie a discapito dei propri clienti. Gli interessi addebitati molto spesso a totale insaputa dei correntisti non corrispondono a voci di costo previste nel contratto. Proprio a causa della diffusione di tali contratti, nella quotidianità vengono commesse una serie di illegittimità da parte delle banche, e spesso le spese del conto corrente sono spropositate. Lo studio Cusumano oltre alla verifica di violazioni contrattuali, con il supporto iniziale di una società di consulenza esterna esperta in materie matematico-finanziarie, permette ai consumatori privati e alle aziende di riconoscere la presenza di interessi usurari e anatocistici. Questo successivamente comporta il recupero di importi illegittimamente pagati alle banche. Inoltre lo studio Cusumano supporta il correntista nella richiesta di recesso dal contratto, controllando che non si verifichino addebiti non dovuti.

 

Breve definizione

La nozione di contratto di conto corrente ordinario è rinvenibile all’art. 1823 c.c. che definisce il conto corrente come contratto col quale le parti si obbligano ad annotare in un conto i crediti derivanti da reciproche rimesse, considerandoli inesigibili ed indisponibili fino alla chiusura del conto, il cui saldo è esigibile alla scadenza stabilita. Qualora il pagamento non fosse richiesto, il saldo si considera quale prima rimessa di un nuovo conto e il contratto si intende rinnovato a tempo indeterminato. Molte operazioni bancarie possono essere regolate in conto corrente, pertanto il conto corrente è una modalità di esecuzione dei contratti bancari, si parla infatti di operazioni bancarie in conto corrente, in cui, a differenza del contratto di conto corrente ordinario, il cliente ha la facoltà di disporre in qualsiasi momento delle somme a suo credito. Tale possibilità determina la decorrenza giornaliera sul saldo degli interessi relativi alle operazioni medesime. Inoltre diverso sia dal contratto di conto corrente ordinario che dalle operazioni bancarie in conto corrente, vi è il c.d. conto corrente di corrispondenza o conto corrente bancario che è un contratto autonomo in virtù del quale la banca, dietro corrispettivo esegue incarichi affidatele dal cliente e consistenti, tra l’altro nel pagamento di somme a terzi su presentazioni di assegni, nel pagamento di utenze e nell’acquisto o vendita di titoli.

Share this:

Recent Post