NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

DEPOSITATO ESPOSTO ADUSBEF IN PROCURA E CHIESTI PROVVEDIMENTI RESTRITTIVI DELLA LIBERTA’ PERSONALE PER I VERTICI BPVI E SEQUESTRO DELLE PERIZIE A PARTIRE DAL 2008.

Continua il tour informativo nella Provincia di Vicenza per tutelare gli azionisti BPVI

La lotta per la giustizia di Adusbef continua! Infatti il Presidente Adusbef Elio Lannutti ha depositato un esposto alla Procura di Vicenza denunciando le “malversazioni praticate ai danni di clienti e soci” della Banca Popolare di Vicenza. Nell’esposto si chiede che la dirigenza storica di Banca Popolare di Vicenza sia chiamata a rispondere di falso, estorsione e truffa pluriaggravati e continuati in concorso.

E non è tutto!

Si chiede anche l’adozione di provvedimenti, anche restrittivi della libertà personale, in capo ai vertici aziendali della Banca Popolare di Vicenza, primo tra tutti Zonin, già indagato per aggiotaggio ed ostacolo alla vigilanza.

“Sussiste infatti un concreto pericolo di inquinamento delle prove e di reiterazione del reato” ha dichiarato il Presidente Adusbef (fonte ilfattoquotidiano.it

Il danno provocato ai 117 mila piccoli azionisti è di circa 3-4 miliardi di Euro. Il valore delle azioni, gonfiato fino a 62,50, secondo le ultime stime dovrebbe aggirarsi intorno ai 10 euro con una perdita dell’80%!

L’Adusbef aveva depositato un primo esposto nel 2008 denunciando il fatto che le azioni già all’epoca erano gonfiate.

Ma dal rapporto finale di un’ispezione effettuata dalla Banca d’Italia nel 2001 si può desumere che le azioni erano gonfiate già nel 2001, ben 14 anni fa!

Leggi tutto: DEPOSITATO ESPOSTO ADUSBEF IN PROCURA E CHIESTI PROVVEDIMENTI RESTRITTIVI DELLA LIBERTA’ PERSONALE...

 

BANCA POPOLARE DI VICENZA

 

 

STASERA 21.10.2015 ORE 20.30

 

 

SALA EX ANAL PIAZZA VIOLA, CALDOGNO (VI) 

 

 

LA DOTT.SSA CAMILLA CUSUMANO, DELEGATA

 

ADUSBEF INCONTRERA' GLI AZIONISTI DELLA BPVI

 

PER VALUTARE LE POSSIBILI STRADE DA SEGUIRE

 

PER RIAVERE IL DENARO INVESTITO NELLA BANCA

 

VICENTINA.

 

TUTTI GLI INTERESSATI SONO INVITATI.

 

Leggi tutto: BANCA POPOLARE DI VICENZA

banca italiaINDAGATO IL GOVERNATORE DELLA BANCA D’ITALIA

Otto indagati dalla Procura di Spoleto

Il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco è indagato dal 28 gennaio 2015 per concorso in corruzione, abuso d’ufficio e truffa e “infedeltà a seguito dazione o promessa  di utilità”.

La notizia è stata diffusa ieri anche dall’ANSA che afferma di avere copia del certificato di “comunicazione d’iscrizione a registro” di una parte offesa. Ma già sabato il Presidente Adusbef Elio Lannutti aveva riferito che Visco era stato iscritto nel registro degli indagati dalla procura di Spoleto.

Otto gli indagati oltre al Governatore: Giovanni Boccolini, Gianluca Brancadoro, Nicola Stabile, cioè i tre commissari; Silvano Corbella, Giovanni Domenichini, Giuliana Scognamiglio, ovvero i tre membri del Comitato di Sorveglianza, e Stefano Lado, il nuovo presidente Bps.

Tutto ha inizio grazie ad un esposto presentato da centinaia di vecchi soci della Popolare di Spoleto, secondo i quali ci sarebbero state una serie di condotte irregolari nel passaggio a Banca Desio. Stando all’esposto, era stata presentata un’offerta dalla società Nit Holding superiore ai 100 milioni di Euro rispetto a quella avanzata da Banca Desio, e tale offerta sarebbe stata rifiutata da Bankitalia senza alcuna motivazione chiara.

La Banca d’Italia ieri ha affermato di non essere a conoscenza delle indagini e di non entrare nel merito.

Leggi tutto: INDAGATO IL GOVERNATORE DELLA BANCA D'ITALIA

SI ANNUNCIA UN’INDAGINE LAMPO NEI CONFRONTI DELLA BPVI

La Procura Vicentina non è la sola ad indagare

Continua a gonfie vele l’indagine sulla Banca Popolare di Vicenza. Il procuratore di Vicenza, Antonino Cappellari ha dichiarato la volontà della procura vicentina di fare un’indagine veloce, che si concluda in un mese, e che accerti le responsabilità degli indagati.

Ma la procura di Vicenza non è l’unica ad indagare, anche la procura di Prato aveva già avviato un’inchiesta su disposizione del procuratore capo Giuseppe Nicolosi. 

Il legale del Presidente della Banca Popolare di Vicenza  Zonin, ha dichiarato la volontà di quest’ultimo di dimettersi, affermando che tale circostanza si verificherà per certo, bisognerà solo vedere modi e tempi.

Nel frattempo l’associazione di consumatori Adusbef è pronta ad agire, se l’indagine sarà come annunciato così rapida e partirà a breve un procedimento penale, si potrà agire con un’azione collettiva di costituzione di parte civile nel procedimento penale.

Ma anche ove il processo penale dovesse farsi attendere, resta sempre aperta la strada dell’azione civile.

Leggi tutto: SI ANNUNCIA UN'INDAGINE LAMPO NEI CONFRONTI DELLA BPVI

INDAGATI VERTICI BANCA POPOLARE DI VICENZA

Possibili costituzioni di parte civile degli azionisti

Ecco finalmente la notizia tanto attesa: la Procura indaga sulla Banca Popolare di Vicenza!

Dopo numerosissimi esposti arrivati dagli azionisti e dalle associazioni di consumatori, la procura di Vicenza ha aperto un fascicolo per scoprire la verità sulla BPVi, il caso è stato affidato al pm Luigi Salvadori. A comunicarlo è il procuratore capo di Vicenza, Antonino Cappellari.

E una volta aperto il fascicolo, non si perde tempo, già oggi le prime perquisizioni della Guardia di Finanza, non solo presso la sede amministrativa e legale della BPVi, ma anche negli uffici direzionali di Milano, Roma, Palermo.

La Banca in una nota garantisce piena collaborazione alla magistratura ed alla Guardia di Finanza, infatti pochi giorni fa aveva annunciato la sua volontà di esercitare essa stessa delle azioni di responsabilità verso i vertici amministrativi per mala gestio. 

Nel frattempo Il Sole 24Ore, comunica che sia Gianni Zonin, presidente della BPVi, che Samuele Sorato, ex direttore generale, sono indagati dalla procura di Vicenza nell’ambito dell’inchiesta per aggiotaggio e ostacolo all’autorità di vigilanza che questa mattina ha portato le Fiamme Gialle nelle sedi dell’istituto.

Leggi tutto: INDAGATI VERTICI BANCA POPOLARE DI VICENZA