NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Segnalazione alla Centrale Rischi di Banca d’Italia

 

Diffuso è il fenomeno di segnalazioni illegittime alla centrale rischi della Banca d’Italia. Spesso accade che gli intermediari segnalino i clienti senza prima avvisarli, o peggio ancora che il credito per cui vengono segnalati sia in realtà inesistente o errato, e che il cliente stesso non sappia nemmeno di essere stato segnalato fino a che, rivolgendosi a un istituto di credito per ottenere un finanziamento, gli venga comunicata tale circostanza negandogli per tale ragione l’accesso al credito. Le segnalazioni illegittime alla centrale rischi, causano un danno all’immagine ai clienti, oltre ad un danno patrimoniale per l’impossibilità di ottenere finanziamenti, e tale danno va risarcito. Lo studio Cusumano supporta privati e piccole medie imprese che hanno subito queste segnalazioni al fine di ottenerne la cancellazione, ed ove esse siano illegittime, anche il risarcimento del danno.

 

Breve definizione

 

La Centrale dei Rischi (CR) è un sistema informativo sull'indebitamento della clientela verso le banche e le società finanziarie (intermediari). Gli intermediari comunicano mensilmente alla Banca d'Italia il totale dei crediti verso i propri clienti: i crediti pari o superiori a 30.000 euro e i crediti in sofferenza di qualunque importo. Si parla di sofferenza quando il cliente è valutato in stato di insolvenza (cioè irreversibilmente incapace di saldare il proprio debito) anche se questo non è stato accertato in sede giudiziaria. La classificazione a sofferenza è il risultato della valutazione della situazione finanziaria complessiva del cliente da parte della banca o dell'intermediario finanziario. Prima di segnalare a sofferenza un cliente, la banca è tenuta ad avvisarlo.

Share this:

Recent Post