NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

FURTO DELLA CARTA DI CREDITO: LA BANCA RISARCISCE IL CLIENTE

Un cliente difeso da Adusbef Verona, studio legale Cusumano, ha ottenuto dalla banca il rimborso delle somme sottratte ingiustamente dalla carta di credito.
Un associato Adusbef, nel giugno del 2018, si era recato ad Edimburgo in viaggio. In quella occasione subiva un furto ed i ladri, tra le altre cose, rubavano il portafoglio contenente la carta di credito.
Il cliente si attivava subito bloccando la carta e denunciando il furto, tuttavia i ladri riuscivano comunque a prelevare delle somme di denaro.
Inizialmente la banca restituiva  le somme illegittimamente sottratte ma, successivamente procedeva autonomamente a riaddebitare le somme sul conto dell’ignaro risparmiatore.
Per questa ragione il cliente si rivolgeva all’Adusbef, agli avvocati Camilla e Vincenzo Cusumano i quali prima scrivevano un formale reclamo alla banca, poi, a seguito della risposta negativa, presentavano ricorso all’Arbitro Bancario e Finanziario.
Così il Collegio di Palermo nella seduta del 20 settembre 2019 condannava la banca a risarcire il cliente delle somme illegittimamente sottratte per non avere fornito un sistema informatico sicuro che fosse in grado di custodire diligentemente i risparmi dell’utente.
Per maggiori informazioni contattate gli avvocati Cusumano su Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Share this:

Recent Post