La Procura Vicentina non è la sola ad indagare

Continua a gonfie vele l’indagine sulla Banca Popolare di Vicenza. Il procuratore di Vicenza, Antonino Cappellari ha dichiarato la volontà della procura vicentina di fare un’indagine veloce, che si concluda in un mese, e che accerti le responsabilità degli indagati.

Ma la procura di Vicenza non è l’unica ad indagare, anche la procura di Prato aveva già avviato un’inchiesta su disposizione del procuratore capo Giuseppe Nicolosi. 

Il legale del Presidente della Banca Popolare di Vicenza  Zonin, ha dichiarato la volontà di quest’ultimo di dimettersi, affermando che tale circostanza si verificherà per certo, bisognerà solo vedere modi e tempi.

Nel frattempo l’associazione di consumatori Adusbef è pronta ad agire, se l’indagine sarà come annunciato così rapida e partirà a breve un procedimento penale, si potrà agire con un’azione collettiva di costituzione di parte civile nel procedimento penale.

Ma anche ove il processo penale dovesse farsi attendere, resta sempre aperta la strada dell’azione civile.

Le contestazioni sono moltissime, quella che più spicca riguarda “l’insistente consiglio” di acquistare le azioni della BPVi a chi voleva contrarre un mutuo. 

In generale la BPVi non ha informato gli azionisti delle caratteristiche rischiose del titolo, in particolare del rischio illiquidità. Non solo non ha informato gli azionisti, ma addirittura ha rassicurato i soci dicendo loro che la banca stessa avrebbe provveduto a riacquistare i titoli, circostanza mai verificatasi.

I riflettori restano puntati sull’indagine vicentina, il numero degli indagati per ora è fermo a sei, il Presidente Gianni Zonin, due componenti del consiglio di amministrazione, Giuseppe Zigliotto e Giovanna Maria Dossena, l’ex direttore generale Samuele Sorato e gli allora vice direttori Andrea Piazzetta ed  Emanuele Giustini, ma non si esclude che l’elenco possa aumentare estendendosi ad altri componenti del Cda.

Il Presidente Adusbef Elio Lannutti, punta il dito anche contro gli organi di vigilanza e annuncia di avere già depositato esposti in procura anche contro questi ultimi.

Categorie: News